Aixam: sinonimo di libertà e indipendenza, per ogni adolescente.

111 IA53723

Il progetto

Sempre connessi, mai prevedibili.
Adolescenti: trascorrono in media sei ore al giorno davanti a uno schermo, di cui almeno tre sulle piattaforme social. Ad Aixam Mega serviva una chiave di accesso per raggiungere la sua audience di riferimento e catturarne l’attenzione nella babele di contenuti visualizzati a ogni scroll.


Community linguistiche: dirlo bene, dirlo giusto.
I ragazzi della generazione Z hanno un codice espressivo e comunicativo proprio e quanto mai peculiare. Traducendo in strategie comunicative principi e leggi di sociolinguistica, Aixam Mega si è avvicinato al suo cluster. Questo permette al brand di parlare e comprendere la lingua dei suoi interlocutori: i teen-ager.

Il perfetto mix digitale

Social media strategy? Storytelling.
Quando l'utente arriva sulla pagina di Aixam, la partita non è ancora vinta. Basta poco perché la sua attenzione venga subito calamitata da qualcun altro. Come lo impediamo? Creando storie credibili e avvincenti, con un mood fresco e coinvolgente. Gli utenti rispondono positivamente a immagini autentiche e accurate: è fondamentale affidarsi alla professionalità di fotografi e video maker.

Web strategy, pensare come il target.
Realizzazione, monitoraggio e ottimizzazione delle strategie: il brand ha adottato un piano SEM, scegliendo oculatamente le parole chiave più efficaci, incrementando esponenzialmente il traffico. Tale processo di selezione viene preceduto da una fase di “immedesimazione”, che tiene conto di dati statistici ed etnografici per identificare, interpretare e assecondare gli interessi dei pubblici, traducendoli, appunto, in keyword.

Un tavola rotonda digitale.

Identità aziendale: l'importanza di fare squadra.

Un impegno coordinato ha portato alla nascita di due progetti aggiuntivi, a sostegno della rete concessionaria Aixam Mega. Oltre cento rivenditori italiani sono stati messi in contatto e accolti su una piattaforma unificata. Uno spazio virtuale in cui sono stati guidati all’avvio delle attività social, ricevono calendari editoriali mensilI e template personalizzabili per la creazione del proprio sito Internet, ricevono e si scambiano informazioni.

Local marketing e brand identity.

Grazie a questa piattaforma digitale, i concessionari hanno smesso di essere semplici fornitori, convertendosi in partner attivi nella crescita identitaria dell’azienda. È così che incoraggiamo il local marketing, un’attività che si prefigge di tagliare due traguardi: l'incremento di notorietà del brand e del singolo concessionario. Richiede riflessione, creatività, indagine sociale e, perché no, anche intuito.